Mirtillo cresce…

da | Gen 9, 2020 | Pastore Abruzzese, Sopravissana dei Sibillini | 0 commenti

Il “piccolo” Mirtillo cresce.

Il 24 dicembre scorso ha compiuto sei mesi. Cresce accanto ed insieme a Fragola, altra cucciola di Pastore Abruzzese che abbiamo affidato alla nascente Azienda Agricola La Rocca di Montefortino (Fermo), con cui stanno formando la coppia di cani custodi a difesa del prezioso piccolo gregge di pecore Sopravissane dei nostri amici, Giulia ed Alessandro.

Cresce e diventa cucciolone. In lui ed in Fragola, ancora tanto gioco, tanta infanzia e tante piccole cose da correggere. Ma sappiamo per certo che, se dal punto di vista genetico ci sono ottimi presupposti genetici per una corretta vocazione al lavoro, prima o poi Mirtillo diventerà assieme alla sua compagna un custode serio ed affidabile, che si adopererà per mettere in campo una deterrenza ferrea e costante contro il lupo.

I cuccioli vanno immessi con il gregge nella primissima età. Entrambi i soggetti affidati sono nati sotto le mangiatoie delle pecore, hanno respirato fin da subito il loro odore e sono cresciuti goffamente tra le loro zampe. Hanno seguito le pecore nei primi pascoli, quasi caracollando per le salite e le discese dei Sibillini. Hanno appreso il concetto (imprinting) di “gregge” inteso come “branco”, “famiglia”. Hanno imparato a stare al loro posto, attraverso le bonarie testate delle pecore, che durante il pascolo o il riposo non vogliono essere disturbate da giochi troppo materiali. La mamma ha insegnato loro quando NON disturbare per nulla le pecore, soprattutto in momenti delicati come il parto.

Per ora i presupposti ci sono tutti, auguriamoci che diventino adulti rispettando alcuni parametri indispensabili per la valutazione di un corretto lavoro come cani custodi.

Silvia Bonomi.

Pin It on Pinterest